Easydive
(0)
Cesta (0)
Tu cesta está vacía
Tot. IVA excl.: 0 € 0 € 0 artículos en tu cesta
Home / Noticias y Eventos / Il dipinto per il calendario 2019

Il dipinto per il calendario 2019

Ispirato al pittore croato Ivan Generalić

11 / 12 / 2018
Il dipinto per il calendario 2019

Anche quest'anno un bellissimo dipinto per il calendario 2019!

Il sig. Giuseppe Lega prende spunto ogni anno da un dipinto famoso e lo impreziosisce e personalizza con un "dettaglio apistico". Tale dipinto viene inserito in un calendario che ogni anno riscuote enorme successo. 

Di seguito il commento del sig. Giuseppe Lega alla suo dipinto per il calendario 2019 : 

"Per il Calendario del 2019 ho pensato di ritornar all’arte “naif” pensando di illustrare la raccolta di uno sciame. Ma di pittori naif che fossero anche apicoltori non ne ho trovati. Ho quindi cercato un ambiente agreste dove apportare le correzioni necessarie e mi è subito piaciuto il dipinto di un “pittore-naif ” della Croazia. Si chiamava Ivan Generalić, di origini contadine, nato nel 1914 ad Hebline e morto nel 1992 a Koprivnica in Croazia.
Nel 1930 venne notato, mentre disegnava, da un pittore affermato che passava per caso dal suo paesello e venne istruito e incoraggiato ad esporre i suoi dipinti.
Già l’anno successivo partecipò al padiglione d’arte di Zagabria ottenendo enorme successo.
Ha lasciato una grande quantità di dipinti, coloratissimi, quasi tutti di soggetto agreste come sagre paesane, animali, fatiche dei raccolti, paesaggi invernali.
Il soggetto da me prescelto però rappresenta nell'origine, una campagna quasi invernale, con boscaioli che abbattono alberi secchi, mentre per rappresentare la sciamatura mi servivano alcuni alberi “primaverili” per cui ho dovuto aggiungere le foglie, l’apicoltore, lo sciame e le arnie di paglia.
Mi sono poi accorto che il pittore aveva commesso una grossa imprecisione per quanto riguardava il traino del carro, prevedendo una sola mucca per un carro con timone centrale dove le bestie debbono essere almeno due (e quindi ho aggiunto anche la seconda mucca)."